Tecnica nell'HFT

Spazio dedicato a esperienze e miglioramenti

Moderatore: rob

Rispondi
Avatar utente
redevil
Lombardia FT
Messaggi: 231
Iscritto il: domenica 13 ottobre 2013, 13:44
Località: MILANO

Re: Tecnica nell'HFT

Messaggio da redevil »

ciao grazie per l'apprezzamento che può farmi solo piacere e mi farà molto piacere anche conoscerti di persona
a presto
saluti
domenico
Marlin 308 XS7VH con ottica zeiss conquest 6,5-20x50;
Mosin Nagant 7,62x54R;
Beretta 72 cal. 22lr
Weihrauch HW 40;
Air Arms TX 200;
walther cp88 co2
Avatar utente
sardopardo
Lv. 1
Lv. 1
Messaggi: 69
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2018, 7:34

Re: Tecnica nell'HFT

Messaggio da sardopardo »

Estratto dalla sintesi per la stima delle distanze di Domenico:

" Innanzitutto prima di partire bisogna essere a
conoscenza di alcuni fattori per poter stimare una distanza ed il principale fattore è
quello di conoscere almeno un parametro fisso che possa essere di riferimento. A tale
scopo possiamo fare riferimento sulle nostre sagome a dei valori specifici, il primo è
la distanza che intercorre tra la base della sagoma e la mezzeria della Kill zone questa
nelle sagome da noi utilizzate (GAMO), si attesta a 10,8cm, mentre il secondo
riferimento sono appunto le stesse Killzone che sono rispettivamente 40mm, 25mm
e15mm.
Riferimenti
1: Distanza tra base della sagoma e centro della kill zone che equivale a 108mm :

Le domande sorgono spontanee:
Ma se le sagome non fossero le Gamo, bensì sagome artigianali di diverse misure dalle forme e misure più strane ?
E se le Hit zone non fossero precisamente da 4 cm 2,5 cm o 1,5 cm ? Come normalmente accade in UK o nell'Europa dell'est , dove le Hit hanno misure irregolari ?
E se il regolamento non prevedesse la disposizione delle hit alle distanze da noi conosciute ?
Non chi comincia ma quel che persevera
Avatar utente
redevil
Lombardia FT
Messaggi: 231
Iscritto il: domenica 13 ottobre 2013, 13:44
Località: MILANO

Re: Tecnica nell'HFT

Messaggio da redevil »

Ciao sardopardo provo a rispondere alle tue domande ,
Quel documento è stato scritto parecchio tempo fa quando ancora non esisteva niente in merito a hft e con l'attuale regolamento risulta obsoleto.
Per quanto riguarda il nuovo regolamento (molto penalizzante per le depo mia personale opinione) ci si affida molto alla sfocatura della sagoma per determinare le distanze oltre i 30m diciamo inizio sfocatura a 32-35 m e più sfocato verso i 42m che con le full comportano cadute relativamente basse a differenza delle depo dove a queste distanze sono molto elevate e quindi comportano elevati errori di compensazione.
Per il resto la maggiore affidabilità di stima e l'esperienza quindi tanta pratica.....
Marlin 308 XS7VH con ottica zeiss conquest 6,5-20x50;
Mosin Nagant 7,62x54R;
Beretta 72 cal. 22lr
Weihrauch HW 40;
Air Arms TX 200;
walther cp88 co2
Avatar utente
sardopardo
Lv. 1
Lv. 1
Messaggi: 69
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2018, 7:34

Re: Tecnica nell'HFT

Messaggio da sardopardo »

Grazie
Non chi comincia ma quel che persevera
Rispondi