Field target: una sagoma = un punto!

 

Oggi è lunedì 21 ottobre 2019, 4:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Inclinazione ottica & chairgun
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2009, 17:59 
Non connesso
FTI Umbria
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2007, 22:30
Messaggi: 935
Località: Lido di Camaiore (LU)
Ciao a tutti,
Qualcuno potrebbe chiarire se l'inclinazione dell'ottica (dovuta allo spessoramento dell'attacco posteriore o a una scina inclinabile) può influire o meno sulla precisione dei dati che Chairgun elabora fornendo la tabella balistica?
O meglio, secondo voi, i click corrispondenti alle varie distanze, vengono calcolati dal software considerando che l'ottica sia montata parallela alla scina?
Ovviamente, dopo uno spessoramento anche di 0.5 / 1 mm, l'ottica non è più perfettamente parallela, e questo mi fa venire dei dubbi.

Pongo questo quesito per due ragioni:
1) Chairgun2 o ChairgunPro, che sappia io, non prevedono un parametro riguardo all'inclinazione ottica, ma soltanto la distanza centro ottica-centro canna.
2) Se imposto tutti i dati salienti nel programma e regolo i click seguendo la tabella che viene fuori, nella realtà (provando cioè a tirare su bersaglio cartaceo in appoggio) noto che dai 7 ai 15 metri i click effettivi per fare centro sono notevolmente inferiori.
Esempio: i 137 click che Chairgun mi dice di impostare per i 7 metri, in realtà sono 95.

Stessa cosa, cioè risultano essere giusti meno click rispetto a quelli della tabella, si verifica ai 45-50 metri, anche se in maniera molto più limitata (circa 4-5 click in meno a 50 metri).
Avete riscontrato anche voi questa cosa alquanto strana? Tengo a precisare che tutti i dati importanti, tipo velocità, coeff. balistico, peso pellet, etc. etc. sono stati controllati e verificati diverse volte.

Grazie.

_________________
" Si sta come d'autunno sugli alberi le sagome " (magari...)

Walther LG300 Dominator - Sightron SIII 10-50x60 LR IRMOA -
--------------------------------------------------------------------------
Skype: rlotti63


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2009, 20:26 
Non connesso
Lv. 5
Lv. 5
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:25
Messaggi: 2059
Località: Monteviale (VI)
ciao

non sono riuscito a capire la cosa dei click, perchè è sera e i miei già scarsi e inefficaci neuroni sono a riposo

comunque avevo ragionato con JJcesco silla cosa qualche tempo fa

la mia conclusione è che il software tiene conto dell'inclinazione della linea di mira in modo indiretto, ragionando sulla distanza asse ottica - asse canna e sulla distanza alla quale si stabilisce la tangente fra la linea di mira e la traiettoria del pallino (il famoso ZERO)

cioè, a parità di altezza dell'ottica sulla canna la distanza dello zero definisce l'inclinazione dell'ottica

'notte, ho esaurito tutte le risorse neuroniche

_________________
Immagine Nicola (AVIDFLYER)

NO "PONGI PONGI PO PO PO"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2009, 22:56 
Non connesso
FTI Umbria
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2007, 22:30
Messaggi: 935
Località: Lido di Camaiore (LU)
Grazie per le vostre risposte, in effetti ho adottato anch'io la soluzione del farmi la "tabella manuale" da 7 a 25 metri, cioè fino al punto di azzeramento. L'intenzione poi è, o per lo meno sarebbe stata quella di affidarmi a Chairgun solo per le distanze da 25 a 50 metri, data la difficoltà oggettiva di calcolarla empiricamente (soprattutto per l'influenza del vento che falsa tantissimo le prove su bersaglio cartaceo anche per quello che riguarda l'alzo).
La soluzione sarebbe avere a disposizione un capannone chiuso, ma al momento ne sono sprovvisto..... :mrgreen:

Fatto sta che ho notato che la tabella di Chairgun non è molto corretta neanche dai 35 ai 50, specialmente poi dai 45 ai 50, insomma alle distanze critiche.... In tale range, durante diverse prove l'impatto del pellet è più alto del punto mirato, anche di diversi cm (a 50m) e questo non lo capisco proprio. Vabbè, rinunciando a capirlo, però... come risolvere la cosa evitando di fare degli aggiustamenti approssimativi?
Da notare che questa anomalia l'ho riscontrata in due carabine, l'MK3 e la GP. Stessa ottica, stessi attacchi, stessa distanza centro ottica-centro canna, stesso pallino (AA Field 4,52).
Solo le velocità cambiavano, e, nonostante questo, il comportamento alle lunghe distanze è rimasto lo stesso :?

Altre esperienze o suggerimenti?....

_________________
" Si sta come d'autunno sugli alberi le sagome " (magari...)

Walther LG300 Dominator - Sightron SIII 10-50x60 LR IRMOA -
--------------------------------------------------------------------------
Skype: rlotti63


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 7:40 
Non connesso
FTI Emilia Romagna
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 aprile 2007, 21:40
Messaggi: 679
Località: Riccò di Fornovo (PR)
beh...se non funziona da 7 a 25, ed è poco affidabile da 35 a 50...perchè incapponirsi ad usarlo?!

_________________
E' ora di cambiare: nessuno tocchi Abele...e le Vipere.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 11:54 
Non connesso
FTI Umbria
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2007, 22:30
Messaggi: 935
Località: Lido di Camaiore (LU)
ing.orso ha scritto:
beh...se non funziona da 7 a 25, ed è poco affidabile da 35 a 50...perchè incapponirsi ad usarlo?!


Beh, proprio perchè, ripeto, non so di altri sistemi alternativi, se non appunto il citato capannone banghead , luogo difficile da trovare per queste prove, e poi perchè è quasi impossibile essere precisi nel tiro regolandosi su un alzo impostato "a mano" in maniera approssimativa, oltretutto in luogo aperto....
Non so, può anche darsi che sia io a sbagliare qualcosa, e dato, credo, che la maggior parte dei tiratori full usa Chairgun o similari, ho pensato che qualcuno poteva condividere la propria esperienza a riguardo.
Quindi, ogni ulteriore consiglio o prova da fare è ben accetta!

_________________
" Si sta come d'autunno sugli alberi le sagome " (magari...)

Walther LG300 Dominator - Sightron SIII 10-50x60 LR IRMOA -
--------------------------------------------------------------------------
Skype: rlotti63


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 13:43 
Non connesso
FTI Emilia Romagna
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 aprile 2007, 21:40
Messaggi: 679
Località: Riccò di Fornovo (PR)
Big, io la modellazione e la simulazione la uso per mestiere, ed ho sfruttato il tuo post per una riflessione, intrinseca all'argomento, che mi trovo a fare sempre più spesso in ambito lavorativo: ci vengono forniti simulatori, modellatori, software per risolvere più velocemente i problemi... i risultati hanno tante cifre decimali dopo la virgola... allora crediamo che siano eccezionalmente precisi... non è detto, se siamo intelligenti cerchiamo di verificare il risultato numerico sul campo, e quarda caso succede spesso che non coincide. A questo punto dobbiamo analizzare l'errore per capire se è accettabile (come entità, ripetibilità, come tipologia) o no; ma se in un intervallo da 7 a 50 non è credibile da 7 a 25 e da 35 a 50...ho paura che per te non sia uno strumento molto utile, magari per altri con geometrie diverse della carabina funziona benissimo.
Ma la mia è solo una riflessione generale, sia ben chiaro.

_________________
E' ora di cambiare: nessuno tocchi Abele...e le Vipere.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 14:20 
Non connesso
Lv. 1
Lv. 1
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 15:37
Messaggi: 63
Località: Torino
come ing.orso, anche io mi fido pochino di questi sistemi. Un po perchè rimane sempre un minimo di dubbio se i dati inseriti siano corretti rispetto al programma ed un po perchè ritengo cche possano dare approssimativamente un'idea ...da confermare però sempre sul campo.
Ora come ora preferisco prima andare sul campo-poligono e poi fare le verifiche su chairgun.
Ciao

_________________
Steve


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 17:21 
Non connesso
SS lazio Airguns
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 17:03
Messaggi: 1333
Località: Roma
Io uso chairgun per ora in depo e mi ci trovo bene, lo ritengo molto preciso se l'ottica è tarata bene e i dati inseriti sono corretti.
Ritengo che il software considera una retta quella della canna con il bersaglio e due punti cioè il punto di impatto e il centro del reticolo dell'ottica.
In questo modo non deve conoscere com'è inclinata l'ottica ma solo a che distanza è il reticolo rispetto al centro della canna.
Ciao!!

Roberto

_________________
Immagine
http://www.lupiairgunsroma.org


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 19:58 
Non connesso
FTI Umbria
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2008, 20:12
Messaggi: 1306
Località: Pisa
robin ha scritto:
Io uso chairgun per ora in depo e mi ci trovo bene, lo ritengo molto preciso se l'ottica è tarata bene e i dati inseriti sono corretti.
Ritengo che il software considera una retta quella della canna con il bersaglio e due punti cioè il punto di impatto e il centro del reticolo dell'ottica.
In questo modo non deve conoscere com'è inclinata l'ottica ma solo a che distanza è il reticolo rispetto al centro della canna.
Ciao!!

Roberto


Non mi trovi d'accordo, se per assurdo inclinassi l'ottica di 20° usando come fulcro il reticolo, il reticolo lo avrei sempre alla stessa distanza ma l'ottica inquadrera un altro punto, quindi andrai ad agire sulla torretta per trovare lo zero, a questo punto la tabella del programma va a farsi benedire. Quindi ritengo che chairgun va usato solo con ottica perfettamente parallela alla volata in altri casi andrebbe usata solo come riferimento, per poi aggiustare sul campo con la pratica, possibilmente al chiuso in assenza di vento.

_________________
su 47, OPEN D'ITALIA 2014
F.T.I. Campionato Italiano 2014 PCP 16,3J F.T.I. Campionato Interegionale Centro-Nord 2014 PCP 16,3J
F.T.I. Campionato Italiano 2013 PCP 16,3J F.T.I. Campionato Interegionale Centro-Nord 2013 PCP 16,3J
68°su 293, 21° Score W.F.T.F Campionato Mondiale 2013 PCP 16,3J
F.T.I. Campionato Italiano 2012 PCP 16,3J F.T.I. Campionato Interegionale Centro-Nord 2012 PCP 16,3J
99°su 211, 37° Score W.F.T.F Campionato Mondiale 2011 PCP 16,3J


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: INCLINAZIONE OTTICA & CHAIRGUN
MessaggioInviato: venerdì 18 settembre 2009, 7:51 
Non connesso
SS lazio Airguns
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 17:03
Messaggi: 1333
Località: Roma
kilis ha scritto:
Non mi trovi d'accordo, se per assurdo inclinassi l'ottica di 20° usando come fulcro il reticolo, il reticolo lo avrei sempre alla stessa distanza ma l'ottica inquadrera un altro punto, quindi andrai ad agire sulla torretta per trovare lo zero, a questo punto la tabella del programma va a farsi benedire. Quindi ritengo che chairgun va usato solo con ottica perfettamente parallela alla volata in altri casi andrebbe usata solo come riferimento, per poi aggiustare sul campo con la pratica, possibilmente al chiuso in assenza di vento.


Scusa, ma è evidente che se l'ottica è regolata male, cioè miri in un punto e spari in un altro, il triangolo rettangolo che andresti a costruire come dicevo prima non esisterebbe più!!
Una volta tarata l'ottica alla distanza voluta i calcoli si faranno sul triancolo costituito dalla retta coassiale alla canna con il punto di impatto e la retta del punto di impatto con il centro del reticolo.
Spostando il punto di impatto sulla retta della canna, quello che cambia è l'angolo costituito dalla retta punto di impatto/reticolo.
Io non sono un matematico e qui mi fermo, qualche "Ing." potrà essere più approfondito, ma calcolare il nuovo angolo e numero di click non dovrebbe essere difficile, aggiungendo poi tutte le variabili esterne come il CB velocita pellet ecc....
Ciao!!

Roberto

_________________
Immagine
http://www.lupiairgunsroma.org


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010