A cura di Acki

Diana 52, tanto bella quanto reattiva. Una carabina che non si presta alla discipilna dell’FT , ma se accuratizzata a dovere può dara belle soddisfazioni.
Iniziamo con il dire che la meccanica di questa carabina e’ realizzata per ottenere ottime prestazioni riguardo la potenza, con lo svantaggio di essere molto reattiva e per questo meno precisa. Una delle tante accuratizzazioni per alleviare le reazioni è quella di accorciare la corsa del pistone semplicemente allungando lo stelo di aggancio, come? Una soluzione logica sarebbe quella di autocostruirsi un pistone che abbia uno stelo più lungo, cosa molto impegnativa e difficoltosa da realizzare. Quello che ho fatto non è stato altro che modificare un pistone originale, in maniera semplice ed efficace.

Vediamo i vari passaggi:

Per prima cosa ho realizzato “al tornio” un pezzo cilindrico che facesse da sostegno allo stelo che ,essendo libero nel pistone flette e rende difficile ed inprecisa la lavorazione del taglio e della foratura.
Posizionato il pistone nel mandrino ho proceduto con il taglio dello stelo all’altezza della coda.

field target diana 52

Una volta tagliato e reintestato ho fatto un foro con la punta da centro in ambe le parti tagliate.
Ho poi forato con una punta da 5mm , in tutti e due i pezzi ( 20mm per la parte lunga e 10mm per il pezzo corto) attenzione a non forare troppo in profondità per evitare di indebolire lo stelo nella parte di aggancio. In questo passaggio la massima precisione e fondamentale , perchè è proprio in questa fase che possiamo compromettere un buon risultato finale.

field target Diana 52

Successivamente ho filettato i due fori con un maschio M6 .

field target Diana 52

field target Diana 52

Ho usato una barra filettata in acciaio M6 ed ho tagliato un pezzo della lunghezza di circa 50mm ( ovvio che poi la lunghezza può variare , dipende di quanto volete allungare lo stelo)

La barra ,una volta tagliata e reintestata va avvitata nella parte corta dello stelo, aiutandovi con del LOCTITE (bloccafiletti) e serrandola con l’aiuto di due bulloni contrapposti.

field target diana 52

field target diana 52

field target diana 52

Adesso abbiamo ottenuto la nostra protesi , non resta altro che scegliere di quanto lunga deve essere.

field target diana 52

Per rendere il più uniforme possibile la protesi dell’allungamento ho costruito una boccola cilindrica con foro interno di 6mm e 10mm esterna.

Feild target Diana 52

Non si deve fare altro che inserire la barra filettata, ed avvitare il tutto aiutandosi con l’uso del loctite .

field target diana 52

field target diana 52

Ecco il risultato finale. Direi accettabile, e sicuramente efficace! Adesso però siamo solo a metà dell’opera, perche resta la prova finale……

field target diana 52

Lo stelo l’ho allungato di ben 27mm, in totale il pistone è lungo 198,28mm. la molla e’ quella originale DIANA 32 spire con diam. esterno di 20mm e filo da 3,2mm. Ho realizzato un guidamolla in delrin con diametro maggiorato di 14,60mm per una lunghezza di 120mm.

Ecco il risultato di una sezione cronografata… (dopo un 50ina di colpi):
Pallini JSB exact 4,52

20 colpi
246-246-245-243-244-244-244-244-245-245-246-244-246-246-245-245-243-244-244-243

DAI 16,2J AI 16,6J

Sembra un’altra carabina! E’ talmente rapida la reazione allo sgancio che sembra quasi di sparae in depo Le reazioni ci sono comunque “e sempre full” ma all’incirca sono dimezzate. L’unica cosa è che …è sempre dura da caricare.